Discussion:
Bollatura tardiva !
(troppo vecchio per rispondere)
umberto
2006-10-26 09:00:37 UTC
Se si mette la marca da bollo (datata ieri) sul libro giornale stampato oggi
(con operazioni contabili a partire dal primo gennaio 2005), quali sono le
conseguenze della bollatura tardiva ?
C'è una sanzione pecuniaria (da 1 a 5 volte) o qualcosa di più terrificante
(tipo l'invalidità del libro giornale) ?
Grazie.
Umberto
m***@gmail.com
2006-10-26 09:10:35 UTC
Post by umberto
Se si mette la marca da bollo (datata ieri) sul libro giornale stampato oggi
(con operazioni contabili a partire dal primo gennaio 2005), quali sono le
conseguenze della bollatura tardiva ?
C'è una sanzione pecuniaria (da 1 a 5 volte) o qualcosa di più terrificante
(tipo l'invalidità del libro giornale) ?
Grazie.
Umberto
Caro Umberto, non confondere la bollatura (il cui obbligo è stato
soppresso dal 2001) con l'imposta di bollo, corrisposta per ogni 100
pagine o frazione. Nel tuo caso, immagino vorrai apporre la marca da
bollo.
quando deve essere pagata l'imposta di bollo: L'imposta va pagata
prima di effettuare le annotazioni sulla prima pagina interessata. La
dottrina ha rilevato che per il libro giornale e per il libro
inventari, ai fini della individuazione del momento di messa in uso,
occorrerà fare riferimento alla data di pagamento dell'imposta di
bollo, che quindi dovrà essere antecedente alla data della prima
operazione ivi riportata.
andler
2006-10-26 09:38:03 UTC
Post by m***@gmail.com
inventari, ai fini della individuazione del momento di messa in uso,
occorrerà fare riferimento alla data di pagamento dell'imposta di
bollo, che quindi dovrà essere antecedente alla data della prima
operazione ivi riportata.
E' questa dove l'hai trovata?
A me non pare corretto.

Vuoi infatti dire che il libro giornale del 2005 che ho tempo a stampare
fino al prox 31/10 dovrà riportare delle marche da bollo del 2004?

E chi le tiene le marche per così tanto tempo?
chi ha la sfera di cristallo per sapere 22 mesi prima quante marche
occorreranno?
Tieni inoltre presente che il valore delle marche potrebbe cambiare.

ciao


andler
m***@gmail.com
2006-10-26 10:51:49 UTC
Posto commento completo

Come pagare l'imposta di bollo: Il modo forse più semplice e
sbrigativo per il pagamento dell' imposta di bollo è quello di
applicare una marca (o il bollo a punzone) sulla prima o sull' ultima
pagina del libro interessato.
In alternativa, si può versare l'importo corrispondente mediante
F23, codice tributo 458 T - "imposta di bollo su libri e registri" ;
gli estremi del pagamento devono essere riportati sulla prima pagina
del libro interessato.
Non è obbligatoria alcuna altra annotazione nella pagina in cui sono
applicate le marche.
Quando deve essere pagata l'imposta di bollo: L'imposta va pagata
prima di effettuare le annotazioni sulla prima pagina interessata. La
dottrina ha rilevato che per il libro giornale e per il libro
inventari, ai fini della individuazione del momento di messa in uso,
occorrerà fare riferimento alla data di pagamento dell'imposta di
bollo, che quindi dovrà essere antecedente alla data della prima
operazione ivi riportata.
La successiva circolare ministeriale ha poi avuto modo di precisare che
le marche vanno versate ogni cento pagine (o frazione o multipli di
cento) effettivamente utilizzate, indipendentemente dall'anno cui si
riferisce la vidimazione. Pertanto, nel caso in cui la numerazione del
libro giornale del 2002 termini con la pagina 2002/90, l'imposta di
bollo che è stata assolta con marche applicate sulla pagina 2002/1,
deve ritenersi assolta anche per le prime dieci pagine del 2003,
sicchè le nuove marche dovranno apporsi sulla pagina 2003/11,
centounesima pagina del giornale.
Numerazione preventiva dei libri e registri: La numerazione preventiva
è stata eliminata, sicché essa potrà essere fatta nel momento in cui
si utilizza la pagina (e quindi al momento stesso della stampa, per chi
tiene la contabilità meccanizzata). In caso di utilizzo dei registri a
fogli mobili, occorrerà intestare la pagina al soggetto utilizzatore.
Post by andler
Post by m***@gmail.com
inventari, ai fini della individuazione del momento di messa in uso,
occorrerà fare riferimento alla data di pagamento dell'imposta di
bollo, che quindi dovrà essere antecedente alla data della prima
operazione ivi riportata.
E' questa dove l'hai trovata?
A me non pare corretto.
Vuoi infatti dire che il libro giornale del 2005 che ho tempo a stampare
fino al prox 31/10 dovrà riportare delle marche da bollo del 2004?
E chi le tiene le marche per così tanto tempo?
chi ha la sfera di cristallo per sapere 22 mesi prima quante marche
occorreranno?
Tieni inoltre presente che il valore delle marche potrebbe cambiare.
ciao
andler
umberto
2006-10-26 11:04:41 UTC
<***@gmail.com
Quando deve essere pagata l'imposta di bollo: L'imposta va pagata
prima di effettuare le annotazioni sulla prima pagina interessata. La
dottrina ha rilevato che per il libro giornale e per il libro
inventari, ai fini della individuazione del momento di messa in uso,
occorrerà fare riferimento alla data di pagamento dell'imposta di
bollo, che quindi dovrà essere antecedente alla data della prima
operazione ivi riportata.

--- Sarebbe interessante sapere cosa succede
1) Se non attacco la marca o non la pago con un F23,
2) Se la pago in ritardo.
Se la sanzione prevista è da 1 a 5 volte l'imposta evasa o tardiva ....

Ciao
Umberto
badseed
2006-10-26 11:18:50 UTC
umberto ha scritto:

.
Post by umberto
--- Sarebbe interessante sapere cosa succede
1) Se non attacco la marca o non la pago con un F23,
2) Se la pago in ritardo.
Se la sanzione prevista è da 1 a 5 volte l'imposta evasa o tardiva ....
Ciao
Umberto
Dall'articolo che ho incollato qualche post sopra:

"Da evidenziare, infine, come l'eventuale mancato pagamento dell'imposta
di bollo, fermo l'assoggettamento alle conseguenti sanzioni
amministrative, pari da una a cinque volte l'imposta evasa (articolo 5,
comma 1, Dlgs 473/97), non integri la violazione di irregolare tenuta
delle scritture contabili, qualora le pagine risultino regolarmente
numerate."

Civilisticamente invece mi piacerebbe sapere come vi comportate, ad
esempio, per le stampe del 2005: marche da €11 annullate in data, ad
esempio, 01/01/05, oppure marche da 14,62 annullate al momento della
stampa definitiva?

Ciao
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Mr. Tatoo
2006-10-26 11:18:38 UTC
Post by m***@gmail.com
Posto commento completo
..
Post by m***@gmail.com
Quando deve essere pagata l'imposta di bollo: L'imposta va pagata
prima di effettuare le annotazioni sulla prima pagina interessata. La
dottrina ha rilevato che per il libro giornale e per il libro
inventari, ai fini della individuazione del momento di messa in uso,
occorrerà fare riferimento alla data di pagamento dell'imposta di
bollo, che quindi dovrà essere antecedente alla data della prima
operazione ivi riportata.
..
Scusa, la fonte qual è?
E questa dottrina?
IMHO, la messa in uso del libro avviene quando stampo.

Se non erro, fino a una decina d'anni fa era addirittura sanzionata
penalmente la stampa su libro bollato di operazioni avvenute prima della
vidimazione... Non vorrei che quella dottrina si rifacesse a quel
principio, ormai superato...

Ciao
--
Mr. Tatoo
badseed
2006-10-26 11:04:19 UTC
Post by andler
Post by m***@gmail.com
inventari, ai fini della individuazione del momento di messa in uso,
occorrerà fare riferimento alla data di pagamento dell'imposta di
bollo, che quindi dovrà essere antecedente alla data della prima
operazione ivi riportata.
E' questa dove l'hai trovata?
A me non pare corretto.
Vuoi infatti dire che il libro giornale del 2005 che ho tempo a stampare
fino al prox 31/10 dovrà riportare delle marche da bollo del 2004?
E chi le tiene le marche per così tanto tempo?
chi ha la sfera di cristallo per sapere 22 mesi prima quante marche
occorreranno?
Tieni inoltre presente che il valore delle marche potrebbe cambiare.
ciao
andler
Io faccio come fai tu, nel senso che imho nelle stampe dei registri 2005
vanno bene le marche datate fino al 31/10/2006.

In molti però la vedono esattamente come ti ha risposto andler.

Incollo questo interessante articolo:
http://www.fiscooggi.it/reader/?MIval=cw_usr_view_articoloN&articolo=14160&giornale=16337

Ciao
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
badseed
2006-10-26 11:06:02 UTC
Post by badseed
In molti però la vedono esattamente come ti ha risposto andler.
Ovviamente era: come ti ha risposto mdisabato
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
umberto
2006-10-26 09:48:04 UTC
Post by umberto
Se si mette la marca da bollo (datata ieri) sul libro giornale stampato oggi
(con operazioni contabili a partire dal primo gennaio 2005), quali sono le
conseguenze della bollatura tardiva ?
L'imposta va pagata prima di effettuare le annotazioni sulla prima pagina
interessata. La
dottrina ha rilevato che per il libro giornale e per il libro inventari, ai
fini della individuazione del momento di messa in uso,
occorrerà fare riferimento alla data di pagamento dell'imposta di bollo, che
quindi dovrà essere antecedente alla data della prima
operazione ivi riportata.

----- "alla data di pagamento dell'imposta di bollo, che quindi dovrà essere
antecedente alla data della prima
operazione ivi riportata".
E se la marca la metto dopo la prima operazione riportata, cosa succede?

Umberto
m***@gmail.com
2006-10-26 11:00:17 UTC
Comunque Umberto, un conto è la teoria e un conto è la prassi..
stampa il libro giornale, e metti la marca da bollo in prima pagina.
Quando supererai le 100 pagine, dovrai apporne un'altra. E' molto
improbabile che qualcuno contesti l'accaduto.

Saluti
Marco
Post by umberto
Post by umberto
Se si mette la marca da bollo (datata ieri) sul libro giornale stampato oggi
(con operazioni contabili a partire dal primo gennaio 2005), quali sono le
conseguenze della bollatura tardiva ?
L'imposta va pagata prima di effettuare le annotazioni sulla prima pagina
interessata. La
dottrina ha rilevato che per il libro giornale e per il libro inventari, ai
fini della individuazione del momento di messa in uso,
occorrerà fare riferimento alla data di pagamento dell'imposta di bollo, che
quindi dovrà essere antecedente alla data della prima
operazione ivi riportata.
----- "alla data di pagamento dell'imposta di bollo, che quindi dovrà essere
antecedente alla data della prima
operazione ivi riportata".
E se la marca la metto dopo la prima operazione riportata, cosa succede?
Umberto
birbetty
2006-10-26 12:34:30 UTC
Post by m***@gmail.com
Comunque Umberto, un conto è la teoria e un conto è la prassi..
stampa il libro giornale, e metti la marca da bollo in prima pagina.
Quando supererai le 100 pagine, dovrai apporne un'altra. E' molto
improbabile che qualcuno contesti l'accaduto.
Saluti
Marco
Post by umberto
Post by umberto
Se si mette la marca da bollo (datata ieri) sul libro giornale stampato oggi
(con operazioni contabili a partire dal primo gennaio 2005), quali sono le
conseguenze della bollatura tardiva ?
L'imposta va pagata prima di effettuare le annotazioni sulla prima pagina
interessata. La
dottrina ha rilevato che per il libro giornale e per il libro inventari, ai
fini della individuazione del momento di messa in uso,
occorrerà fare riferimento alla data di pagamento dell'imposta di bollo, che
quindi dovrà essere antecedente alla data della prima
operazione ivi riportata.
----- "alla data di pagamento dell'imposta di bollo, che quindi dovrà essere
antecedente alla data della prima
operazione ivi riportata".
E se la marca la metto dopo la prima operazione riportata, cosa succede?
Umberto
.....prima della messa in uso.....
ok. ma se io ho tempo per stampare il libro girnale sino al 31/10/2006
lo metto in uso il 30/10/06 ci appongo le marche anche alla stessa data
e poi lo stampo.
infatti le ho apposte prima di stamparlo....
baci
a presto.
umberto
2006-10-26 13:53:50 UTC
"birbetty"
.....prima della messa in uso.....
ok. ma se io ho tempo per stampare il libro girnale sino al 31/10/2006
lo metto in uso il 30/10/06 ci appongo le marche anche alla stessa data
e poi lo stampo.
infatti le ho apposte prima di stamparlo....

--- Non è la stampa che ne fa l'uso, secondo il Fisco.
Ma la data della prima operazione registrata.
Riporto una frase dell'articolo di Fiscooggi:
Si precisa che se quindi la prima operazione da parte del contribuente
avviene il 31 ottobre , l'imposta di bollo per la numerazione dei libri
contabili potrà essere assolta entro i sessanta giorni successivi a tale
data (articolo 22, comma 1, 2° periodo, Dpr 600/1973) senza che tale
posticipazione determini l'irregolare tenuta dei libri.

Ciao
Umberto
umberto
2006-10-26 13:49:13 UTC
umberto
Post by umberto
E se la marca la metto dopo la prima operazione riportata, cosa succede?
Post by m***@gmail.com
Comunque Umberto, un conto è la teoria e un conto è la prassi..
stampa il libro giornale, e metti la marca da bollo in prima pagina.
Quando supererai le 100 pagine, dovrai apporne un'altra. E' molto
improbabile che qualcuno contesti l'accaduto.

--- Sono d'accordo con te.
Cmq il mio problema vero era un po' più complesso.
Per evitare archivi monumentali ho salvato tutte le scritture contabili di
tutti i clienti in pdf ed ora sto per firmarle/marcarle.
Evidentemente, per il libro giornale sorge l'obbligo del pagamento
dell'imposta di bollo (previsto con F23).
Ho due possibilità:
1) non lo pago (anche perchè avrei dovuto darne comunicazione all'AdE), e
rischio la sanzione del 100% (da 22 a 14,62 euro).
2) Lo pago (22 per Snc/Sas e 14,62 x 2500 operazioni per Srl, in ritardo,
senza darne comunicazione all'AdE).

Ciao
Grazie dello scambio di idee.

Umberto
Conte Oliver
2006-10-27 15:26:00 UTC
Il Thu, 26 Oct 2006 11:00:37 +0200, "umberto"
Post by umberto
Se si mette la marca da bollo (datata ieri) sul libro giornale stampato oggi
(con operazioni contabili a partire dal primo gennaio 2005), quali sono le
conseguenze della bollatura tardiva ?
Nessuna tardività e nessuna sanzione.
Le registrazioni del 2005 le puoi stampare entro il 31/10/2006; quindi
la marca da bollo può essere datata 31/12/2006 senza commettere alcuna
violazione.
--
Ciao
Conte Oliver (che NON risponde in privato)
-Togli le scarpe per scrivermi una e-mail-
birbetty
2006-10-30 13:14:57 UTC
Post by Conte Oliver
Il Thu, 26 Oct 2006 11:00:37 +0200, "umberto"
Post by umberto
Se si mette la marca da bollo (datata ieri) sul libro giornale stampato oggi
(con operazioni contabili a partire dal primo gennaio 2005), quali sono le
conseguenze della bollatura tardiva ?
Nessuna tardività e nessuna sanzione.
Le registrazioni del 2005 le puoi stampare entro il 31/10/2006; quindi
la marca da bollo può essere datata 31/12/2006 senza commettere alcuna
violazione.
--
Ciao
Conte Oliver (che NON risponde in privato)
-Togli le scarpe per scrivermi una e-mail-
se deve essere stampato entro il 31/10/06 il registro dev'essere
bollato con una marca che al più deve aver data 31/10/06, dato che
dev'essere apposta prima della messa in uso.
Conte, sbaglio??
Conte Oliver
2006-10-30 15:19:37 UTC
Post by birbetty
se deve essere stampato entro il 31/10/06 il registro dev'essere
bollato con una marca che al più deve aver data 31/10/06, dato che
dev'essere apposta prima della messa in uso.
Conte, sbaglio??
Sorry... ho riletto dopo ed ho visto che erroneamente avevo scritto
31/12 anzichè 31/10. Confermo 31/10/2006.
--
Ciao
Conte Oliver (che NON risponde in privato)
-Togli le scarpe per scrivermi una e-mail-