(troppo vecchio per rispondere)
Iscrizione ENPALS
Giulio
2007-07-10 10:03:32 UTC
Scusate, non mi è mai capitato e chiedo un parere al volo a chi ha già
affrontato il caso (soprattutto perchè il sito dell'enpals è poco
chiaro in merito).

Un lavoratore autonomo con partita IVA, con codice attività
"produzioni cinematografiche e di video", è tenuto all'iscrizione
all'Enpals o deve provvedere l'impresa per cui lavora??
A'Tuin la bisciascuela
2007-07-10 15:02:22 UTC
Post by Giulio
Scusate, non mi è mai capitato e chiedo un parere al volo a chi ha già
affrontato il caso (soprattutto perchè il sito dell'enpals è poco
chiaro in merito).
Un lavoratore autonomo con partita IVA, con codice attività
"produzioni cinematografiche e di video", è tenuto all'iscrizione
all'Enpals o deve provvedere l'impresa per cui lavora??
la seconda che hai detto
--
2/12/72

There's a fine line between genius and insanity. I have erased this line.
(O. Levant)
Giulio
2007-07-10 15:57:44 UTC
Post by A'Tuin la bisciascuela
Post by Giulio
Scusate, non mi è mai capitato e chiedo un parere al volo a chi ha già
affrontato il caso (soprattutto perchè il sito dell'enpals è poco
chiaro in merito).
Un lavoratore autonomo con partita IVA, con codice attività
"produzioni cinematografiche e di video", è tenuto all'iscrizione
all'Enpals o deve provvedere l'impresa per cui lavora??
la seconda che hai detto
--
Ok, provvede l'impresa, ma questa poi è tenuta a riaddebitare COSA al
collaboratore?
Non mi è chiaro il passaggio: per caso sai indicarmi un link che
spieghi bene il concetto? io non sono riuscito a trovarne purtroppo
A'Tuin la bisciascuela
2007-07-10 17:57:42 UTC
Post by Giulio
Post by A'Tuin la bisciascuela
Post by Giulio
Scusate, non mi è mai capitato e chiedo un parere al volo a chi ha già
affrontato il caso (soprattutto perchè il sito dell'enpals è poco
chiaro in merito).
Un lavoratore autonomo con partita IVA, con codice attività
"produzioni cinematografiche e di video", è tenuto all'iscrizione
all'Enpals o deve provvedere l'impresa per cui lavora??
la seconda che hai detto
--
Ok, provvede l'impresa, ma questa poi è tenuta a riaddebitare COSA al
collaboratore?
Non mi è chiaro il passaggio: per caso sai indicarmi un link che
spieghi bene il concetto? io non sono riuscito a trovarne purtroppo
non si tratta di *riaddebitare* ma di *trattenere* la quota a carico del
lavoratore...titolare di partita IVA o meno

da gennaio 2007 pero' sono aumentate le aliquote
(da 8.89% a 9.19% fino a 9.89% in alcuni casi)

ma per la fattispecie che interessa a te dovrebbe essere 9.19% con un
carico azienda del 23.81% per un totale del 33%

http://www.enpals.it/export/sites/enpals/normativa/disposizioni/circolari/allegati_circolari/Circolare_3_3007.new.pdf
--
2/12/72

There's a fine line between genius and insanity. I have erased this line.
(O. Levant)
A'Tuin la bisciascuela
2007-07-10 18:03:36 UTC
Post by Giulio
Ok, provvede l'impresa, ma questa poi è tenuta a riaddebitare COSA al
collaboratore?
Non mi è chiaro il passaggio: per caso sai indicarmi un link che
spieghi bene il concetto? io non sono riuscito a trovarne purtroppo
dimenticavo...di link non ne ho :o(

tutto questo e' il frutto di lunghe e penose telefonate con le sedi ENPALS
di roma milano e bologna (che poi e' stata l'unica davvero utile!)
--
2/12/72

There's a fine line between genius and insanity. I have erased this line.
(O. Levant)
Giulio
2007-07-11 06:52:21 UTC
Post by A'Tuin la bisciascuela
Post by Giulio
Ok, provvede l'impresa, ma questa poi è tenuta a riaddebitare COSA al
collaboratore?
Non mi è chiaro il passaggio: per caso sai indicarmi un link che
spieghi bene il concetto? io non sono riuscito a trovarne purtroppo
dimenticavo...di link non ne ho :o(
tutto questo e' il frutto di lunghe e penose telefonate con le sedi ENPALS
di roma milano e bologna (che poi e' stata l'unica davvero utile!)
--
Ti ringrazio per le tue utilissime risposte.

Ti chiedo se ho capito tutto:

il lavoratore autonomo con partita IVA non deve assolvere alcun
adempimento con l'Enpals: solo il suo datore di lavoro è obbligato ad
aprire una sua posizione enpals con relativo tesserino e varie, questo
datore di lavoro presenta le relative dichiarazioni periodiche ed è
tenuto a versare periodicamente i contributi all'Enpals (il 33%), di
cui una parte (il 9,19%) è a carico del lavoratore professionista, che
lo indicherà nella fattura che emette (l'esposizione in fattura è
comunque facoltativa).
Inoltre la cosidetta "agibilità" è possibile solo per le attività
musicali.
Il lavoratore autonomo non è nemmeno tenuto ad alcuna iscrizione Inps:
quest'ultimo particolare è corretto??

Ti ringrazio.