Discussion:
Disegnatore tecnico (studio grafico)
(troppo vecchio per rispondere)
Antonino Sollena
2011-02-03 18:36:58 UTC
Vi chiedo una conferma... un tizio apre la partita iva come
disegnatore tecnico (codice 74.10.30)... che poi sarebbe una sorta di
studio grafico pubblicitario/marketing... questa attività si può
svolgere sia come professionista che come imprenditore (nello studio
di settore relativo, ci stanno infatti entrambi i quadri).

Se decide di lavorare a casa sua, nel suo studio... e comunque come
imprenditore...

1) ovviamente è tenuto a iscriversi alla cciaa, giusto?

2) mica gli rompono le scatole con il fatto che vogliono modelli
comunali, dichiarazioni/certificazioni di impianti a norma,
asl/usl/nas/dia/cia/nasa ....... e via dicendo? Secondo me no... me lo
confermate?
ponziopilato
2011-02-04 10:56:54 UTC
Post by Antonino Sollena
Vi chiedo una conferma... un tizio apre la partita iva come
disegnatore tecnico (codice 74.10.30)... che poi sarebbe una sorta di
studio grafico pubblicitario/marketing... questa attività si può
svolgere sia come professionista che come imprenditore (nello studio
di settore relativo, ci stanno infatti entrambi i quadri).
Se decide di lavorare a casa sua, nel suo studio... e comunque come
imprenditore...
1) ovviamente è tenuto a iscriversi alla cciaa, giusto?
2) mica gli rompono le scatole con il fatto che vogliono modelli
comunali, dichiarazioni/certificazioni di impianti a norma,
asl/usl/nas/dia/cia/nasa ....... e via dicendo? Secondo me no... me lo
confermate?
no, però secondo me è piu inquadrabile come professionista non iscritto in
alcun albo e senza cassa indi gestione separata..
ne ho appena iscritto uno cosi..
anni fa, tanti, invece mi toccò iscriverne un altro come artigiano..

ciao
Antonino Sollena
2011-02-04 12:49:22 UTC
In data Fri, 4 Feb 2011 11:56:54 +0100, "ponziopilato"
Post by ponziopilato
no, però secondo me è piu inquadrabile come professionista non iscritto in
alcun albo e senza cassa indi gestione separata..
Sarebbe meglio, lo so... ma il fatto è che bisogna trovare una strada
per evitare le ritenute d'acconto, visto che farà tante piccole
fatture...
Paolo
2011-02-04 13:36:46 UTC
On 4 Feb, 13:49, Antonino Sollena
Post by Antonino Sollena
In data Fri, 4 Feb 2011 11:56:54 +0100, "ponziopilato"
no, per secondo me piu inquadrabile come professionista non iscritto in
alcun albo e senza cassa indi gestione separata..
Sarebbe meglio, lo so... ma il fatto che bisogna trovare una strada
per evitare le ritenute d'acconto, visto che far tante piccole
fatture...
Secondo me in quanto esecente attività con pochi mezzi otre le sue
capacità intellettive è professionista punto.
Se poi lo iscrivi alla CCIAA stai dicendo che impiega mezzi abbondanti
rispetto al suo solo lavoro e lo assoggetti ad Irap.
(Forse viste le nuove sesntenze con i taxisti)