(troppo vecchio per rispondere)
Affitto in contanti
Mino
2012-04-04 15:46:51 UTC
Rispedisco il post perchè ho sbagliato ad inviarlo.

Il divieto di pagamento in contanti riguarda anche i canoni d'affitto ad uso
residenziale?
Il canone di affitto di un appartamento con rata mensile di 400,00 euro, può
essere pagato in contanti? E se il contratto di affitto prevedesse il
pagamento in rate trimestrali di 1.200,00??
DGE
2012-04-04 15:55:13 UTC
Post by Mino
Rispedisco il post perchè ho sbagliato ad inviarlo.
Il divieto di pagamento in contanti riguarda anche i canoni d'affitto ad uso
residenziale?
Il canone di affitto di un appartamento con rata mensile di 400,00 euro, può
essere pagato in contanti? E se il contratto di affitto prevedesse il
pagamento in rate trimestrali di 1.200,00??
bella domanda, attendo la risposta x mia curiosita'
DGE
Giorgio
2012-04-04 16:10:16 UTC
"Mino" ha scritto nel messaggio news:4f7c6ceb$0$1379$***@reader2.news.tin.it...

Il divieto di pagamento in contanti riguarda anche i canoni d'affitto ad uso
residenziale?
Il canone di affitto di un appartamento con rata mensile di 400,00 euro, può
essere pagato in contanti? E se il contratto di affitto prevedesse il
pagamento in rate trimestrali di 1.200,00??


Il divieto si applica a tutti i trasferimenti di denaro sopra soglia in cui
una delle due parti non sia un intermediario finanziario autorizzato (anche
padre-figlio) e quindi: € 400 si, € 1.200 no !
Se il contratto prevede il pagamento in rate trimestrali di € 1.200,
l'affittuario potrebbe decidere di non rispettare quanto previsto
contrattualmente pagando le rate mensilmente per contante sotto soglia
(essendo quindi inadempiente se il pagamento è anticipato - attenzione al
rischio della risoluzione del contratto - o essendo più diligente se
posticipato). In tal caso consiglia alle parti di documentare con quietanze
mensili, visto che non stanno rispettando quanto previsto contrattualmente.
ciao
giorgio
casanmaner
2012-04-04 18:47:53 UTC
Post by Giorgio
Se il contratto prevede il pagamento in rate trimestrali di ? 1.200,
l'affittuario potrebbe decidere di non rispettare quanto previsto
contrattualmente pagando le rate mensilmente per contante sotto soglia
(essendo quindi inadempiente se il pagamento è anticipato - attenzione al
rischio della risoluzione del contratto - o essendo più diligente se
posticipato). In tal caso consiglia alle parti di documentare con
quietanze mensili, visto che non stanno rispettando quanto previsto
contrattualmente.
In verità anche così potrebbe essere visto come un pagamento
artificiosamente frazionato di un importo originariamente previsto per
contratto come un sopra soglia e il cui pagamento sarebbe da effettuare NON
in contanti.
A voler essere tranquilli io documenterei i nuovi accordi sulle modalità di
pagamento del canone con una modifica scritta al precedente contratto magari
dandogli una data certa quanto meno con apposizione di "timbro postale".
Antonino Sollena
2012-04-05 12:41:27 UTC
Post by casanmaner
A voler essere tranquilli io documenterei i nuovi accordi sulle modalità di
pagamento del canone con una modifica scritta al precedente contratto magari
dandogli una data certa quanto meno con apposizione di "timbro postale".
Anche io preferei cautelarmi, posto che è chiaro che se si paga
trimestralmente il contante non va bene, con pagamenti mensili sì! Ma
vai a provare che hai effettivamente pagato mensilmente...

------------------------------------------------
Antonino Sollena
Dottore Commercialista - Difensore tributario
------------------------------------------------
casanmaner
2012-04-05 13:55:04 UTC
Post by Antonino Sollena
Post by casanmaner
A voler essere tranquilli io documenterei i nuovi accordi sulle modalità di
pagamento del canone con una modifica scritta al precedente contratto magari
dandogli una data certa quanto meno con apposizione di "timbro postale".
Anche io preferei cautelarmi, posto che è chiaro che se si paga
trimestralmente il contante non va bene, con pagamenti mensili sì! Ma
vai a provare che hai effettivamente pagato mensilmente...
Con pagamenti mensili se così è stabilito contrattualmente. Cosa che in
questo contratto non è.
Ma se contrattualmente non è così stabilito, e anche quando "a parole"
entrambe le parti fossero d'accordo, il pagamento "mensile" potrebbe essere
considerato come intezione di frazionare in modo artificioso un pagamento
che contrattualmente è previsto in misura superiore alla soglia limite.
E' come se per il pagamento di una fattura di 2000 euro non fosse stabilita
contrattualmente una modalità di pagamento rateizzata ma questa venisse
pagata comunque in modo frazionato tutta con contanti.
Se almeno modificano il contratto, con una data certa, oltre a non aversi
problemi tra le parti dovrebbero non essercene nemmeno nei confronti di
eventuali verificatori.
DGE
2012-04-06 06:06:40 UTC
Post by Mino
Rispedisco il post perchè ho sbagliato ad inviarlo.
Il divieto di pagamento in contanti riguarda anche i canoni d'affitto ad uso
residenziale?
Il canone di affitto di un appartamento con rata mensile di 400,00 euro, può
essere pagato in contanti? E se il contratto di affitto prevedesse il
pagamento in rate trimestrali di 1.200,00??
modifica al contratto con data certa e pagamento mensile e poi ricevute
mensili con data certa
ps ma io farei prima a farmi fare assegno circolare trimestrale e via!!
DGE