Discussion:
Coadiuvante senza impresa familiare
(troppo vecchio per rispondere)
GiorgioB
2008-05-20 15:42:00 UTC
Un familiare dell'imprenditore collabora come coadiuvante senza aver
costituito impresa familiare.
L'imprenditore paga i contributi del coadiuvante.
Nel caso di estinzione del rapporto di collaborazione, il coadiuvante
così inquadrato, ha lo stesso diritto a una liquidazione come previsto
nel caso di impresa familiare? Potrà pertanto pretendere qualche cosa
a fronte dell'incremento del valore dell'azienda conseguito negli anni
di collaborazione?
Ciao Valerio
2008-05-20 18:51:16 UTC
Post by GiorgioB
Un familiare dell'imprenditore collabora come coadiuvante senza aver
costituito impresa familiare.
L'imprenditore paga i contributi del coadiuvante.
Nel caso di estinzione del rapporto di collaborazione, il coadiuvante
così inquadrato, ha lo stesso diritto a una liquidazione come previsto
nel caso di impresa familiare? Potrà pertanto pretendere qualche cosa
a fronte dell'incremento del valore dell'azienda conseguito negli anni
di collaborazione?
Direi di sì perchè l'atto notarile è rischiesto solo agli effetti
fiscali, mentre agli efeftti civili vale la " sostanza "
--
Ciao Valerio
fede
2008-05-21 05:54:04 UTC
Post by Ciao Valerio
Post by GiorgioB
Un familiare dell'imprenditore collabora come coadiuvante senza aver
costituito impresa familiare.
L'imprenditore paga i contributi del coadiuvante.
Nel caso di estinzione del rapporto di collaborazione, il coadiuvante
così inquadrato, ha lo stesso diritto a una liquidazione come previsto
nel caso di impresa familiare? Potrà pertanto pretendere qualche cosa
a fronte dell'incremento del valore dell'azienda conseguito negli anni
di collaborazione?
Direi di sì perchè l'atto notarile è rischiesto solo agli effetti
fiscali, mentre agli efeftti civili vale la " sostanza "
--
Ciao Valerio
Quindi non essendoci l'atto notarile, il reddito non si può attribuire al
collaboratore, così che questi presenti la sua dichiarazione fiscale?

E se si tratta di una attività soggetta all' INAIL, come ci si deve
comportare in riferimento al coadiuvante?

Ma poi, quali sono le caratteristiche che distinguono il coadiuvante dal
collaboratore familiare?

grazie ciao

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Ciao Valerio
2008-05-21 17:09:48 UTC
Post by fede
Quindi non essendoci l'atto notarile, il reddito non si può attribuire al
collaboratore, così che questi presenti la sua dichiarazione fiscale?
Direi di sì
Post by fede
E se si tratta di una attività soggetta all' INAIL, come ci si deve
comportare in riferimento al coadiuvante?
Va assicurato all'Inail come il titolare
Post by fede
Ma poi, quali sono le caratteristiche che distinguono il coadiuvante dal
collaboratore familiare?
Fiscalmente il coadiuvante non è titolare di reddito pro quota. Per il
resto è uguale al collaboratore familiare
Post by fede
grazie ciao
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
--
Ciao Valerio