Discussion:
VENDITA TERRENO USUFRUTTUARIO E NUDO PROPRIETARIO
(troppo vecchio per rispondere)
ale
2008-04-03 08:31:09 UTC
Due persone: uno Nudo Proprietario al 100% e l'altro Usufruttuario al
100% di un terreno, procedono alla vendita dello stesso.
La domanda è: chi dovrà dichiarare la plusvalenza?
Premesso che l'atto notarile non mi aiuta in quanto si limita solo a
menzionare i venditori e il prezzo di vendita, io mi sono comportata
così:
*ho calcolato il valore totale della plusvalenza della piena proprietà
pari a 1.000
*ho calcolato il valore dell'usufrutto moltiplicando tale valore per %
interessi e per il coeff. legato all'età del beneficiario e ho
ottenuto 450
*ho calcolato per differenza il valore della nuda proprietà 1.000-450
= 550.
In questo modo ho scomposto la plusvalenza tra nudo proprietario e
usufruttuario così che ognuno possa dichiarare il valore della stessa.
Vi sembra un procedimento corretto anche a voi?
Ciao
Rag. Sergio Lo Cascio - Tributarista
2008-04-03 09:23:04 UTC
Post by ale
In questo modo ho scomposto la plusvalenza tra nudo proprietario e
usufruttuario così che ognuno possa dichiarare il valore della stessa.
Vi sembra un procedimento corretto anche a voi?
Ciao
Si, ok.

Ribatto con un caso analogo che sto affrontando in questi giorni.

Situazione simile, ma con un immobile uso residenziale.

A: nudo proprietario; B: usufruttuario.

A cede a C la nuda proprietà a 30K. Dopo 6 mesi muore B, l'usufruttuario.
Passano 2 anni (oggi) e C (avendo acquisito già da 1 anno e mezzo la piena
proprietà a causa della morte di B) vende l'immobile a 150K.

Plusvalenza. 150-30 il calcolo è errato, poiché i parametri non sono
equivalenti.

Attualizzare i 150K alla data di 2 anni fa, quando è stata ceduta la nuda
proprietà, non mi sembra nemmeno giusto, poiché i 150K rappresentano il
valore attuale del prezzo di mercato che non può essere attualizzato con
percentuali standard tipo istat o percentuali similari.

Idem, ragionando al contrario, rivalutando la nuda proprietà ad oggi e
calcolando la piena proprietà.

Forse la cosa più lineare sarebbe di quantificare la piena proprietà alla
data di cessione della nuda proprietà (2 anni fa): se 30 era il valore della
nuda proprietà, 80 quello dell'usufrutto, 110 era quello della proprietà
piena.

Quindi Plusvalenza = 150-110.

Secondo Voi?

Ciao
--
Rag. Sergio Lo Cascio - Tributarista
ale
2008-04-03 14:29:41 UTC
Post by Rag. Sergio Lo Cascio - Tributarista
Forse la cosa più lineare sarebbe di quantificare la piena proprietà alla
data di cessione della nuda proprietà (2 anni fa): se 30 era il valore della
nuda proprietà, 80 quello dell'usufrutto, 110 era quello della proprietà
piena.
Quindi Plusvalenza = 150-110.
Secondo Voi?
Ciao
Rag. Sergio Lo Cascio - Tributarista
Mi sembra una fattispecie molto simile a quella che ho io. Ritengo
pertanto corretto il tuo procedimento, se non altro perchè tra i
procedimenti descritti mi sembra il più logico. Calcolare la
plusvalenza semplicemente sottraendo al valore di vendita della "piena
proprietà" di oggi (150), il valore di una "nuda proprietà" di ieri
(30) non mi sembra un procedimento sensato.
Ciao